14 aprile 2014 – Sopralluogo con il Comune di Nepi

Lo scorso lunedì abbiamo fatto un sopralluogo al di là del confine tra Campagnano e Nepi. In territorio nepesino, a due passi dal tracciato dell’Amerina.
Proprio dove si appoggerà il Ponte che verrà costruito con il finanziamento della Regione e che da parecchi anni ormai attende di essere costruito…
Ce la faremo a gettare questo ponte verso la costruzione di una nuova entrata (quella ufficiale) della Via Francigena a Campagnano?
Cinzia, l'Arch. Girolami di Nepi, la delegata Angelica Alemanno e Nanta.

Cinzia, l’Arch. Girolami di Nepi, la delegata Angelica Alemanno e Nanta.

Ecco in breve il resoconto.
 
Presenti:
l’Arch. Vicenzo Girolami
l’Assistente dell’Ufficio Tecnico di Nepi
La comunità devota
Nanta
Me
 
Abbiamo incontrato la comunità Hare Krishna che abita la parte opposta della forra.
Con l’architetto Vincenzo Girolami abbiamo appurato con semplicità che, rispetto ai dettami ferrei della Regione e della sovrintendenza, troveremo assieme il punto migliore per attraversare con il ponte la zona critica: la comunità e la Cooperativa che gestisce le abitazioni dell’area sono molto disponibili.
L’importante, a quanto sembra, è mantenere una realistica forma di flessibilità.
Monte Sarleo visto dal territorio di Nepi

Monte Sarleo visto dal territorio di Nepi

 
E di punti “buoni” sembra ce ne siano addirittura due, a distanza di un centinaio di metri l’uno dall’altro.
Uno in particolare (diverso da quello che abbiamo verificato sulla carta essere quello indicato dal progetto originario Campagnano-Nepi)
passa accanto ad un antico fontanile (ancora in territorio di Nepi) e negli anni scorsi veniva comunemente usato dai pellegrini per giungere a Monte Sarleo. Qui Ananta li salutava, offriva loro dolci e accoglienza… poi 

approdavano al Comune di Campagnano, quando il ruscello lo permetteva, attraverso un ponticello di fortuna.

La vegetazione infatti si dirada e si approda ad una strada sterrata ben tenuta ai cui margini non vi sono apparentemente abitazioni.
A quanto narra Ananta, il leader della comunità, il privato sul territorio campagnaese che possiede tale strada ad un certo punto (circa un anno fa) ha messo una “rete” per ostruire il passaggio e ha impedito di fatto ai pellegrini di superare l’empasse del ponticello già divelto, e di proseguire ad usare la tratta.
 
Questa strada potrebbe essere calpestata dai pellegrini ma il proprietario ne ha vietato l'accesso.

Questa strada potrebbe essere calpestata dai pellegrini ma il proprietario ne ha vietato l’accesso.

Tuttavia anche l’attraversamento dell’area per giungere al punto indicato sulla carta, a quanto pare,
risulterà di facile gestione e messa in sicurezza da parte del Comune di Nepi: 200 mt che corrono lungo il fossato dal ponte futuro fino ai campi della comunità.
Linea di percorribilità lungo un fosso dal ponte al territorio della comunità devota a Krishna.

Linea di percorribilità lungo un fosso dal ponte al territorio della comunità devota a Krishna.

Ci sembra un ottimo punto di partenza!
Resta da capire se a Campagnano sussitono tutti i permessi dei privati nel’area interessata.
 
Sono ottimista come al solito e procedo a sollecitare i tecnici competenti. Ce la faremo!

HARE KRISHNA!

Questa voce è stata pubblicata in Eventi, News e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>